venerdì 29 marzo 2013

E' quasi Pasqua..


Giusto in tempo per un augurio 
e se vi va
vi lascio anche una ricettina velocissima
anzi due
 
In questi giorni 
mi sono immersa 
nella produzione di colombe 
che dall'anno scorso,
dopo il corso con il Maestro
 non comprerò più....


 In effetti il lavoro è lungo e laborioso
ma che soddisfazione...
se vi venisse voglia di provare
la super ricetta la trovate qui 
Negli avanzi di tempo 
tra un rinfresco ed una lievitazione
mi sono data a cose più veloci
per "ammazzare i tempi d'attesa"
;-) 

  
Queste per esempio 
sono
 tigelle leggere
da fare con quello che resta 
del rinfresco della pasta madre
unendo un pizzico di sale in proporzione al quantitativo della pasta
(15 gr.per 500 circa)
Si stende l'impasto ad uno spessore 
di mezzo centimetro,
si coppa con uno stampino tondo
( tra i 5 e gli 8 cm.di diametro)
si fa lievitare coperto per qualche ora
e poi si cuoce su testo arroventato
o padella antiaderente
 girando più volte per qualche minuto
 *
Mi preme un aggiornamento alla ricetta
una variante "evoluta"
più leggera e di sicura riuscita
sperimentata in questi giorni
(Ottobre 2013)
con gran soddisfazione
 come testimonia la foto del risultato  
qui 
Il procedimento è simile al precedente
si utilizza la pm avanzata
ma in questo caso la si impasta nuovamente come per un normale rinfresco
(stessa quantità di farina e metà d'acqua rispetto al peso della pm)
aggiungendo sale qb
 si divide l'impasto ottenuto
 in piccole palline da 50gr l'una
(anche meno per un risultato mignon)
che si stenderanno tipo piadina sottile
lasciandole poi lievitare coperte per 3h.
Cotte sul testo arroventato
girate 2 o 3 volte
si gonfieranno vuotandosi al centro
ottenendo un pane più arabo/pita/Kebab
e meno tigella cicciotta
davvero buono 
*
  Se poi vi restasero delle scorzette d'arancia

si possono fare degli ottimi tartufi
senza burro o ganache
ma golosissimi
 ♥
 Gli ingredienti base sono due 
per il resto sfogo alla fantasia..
Io avevo 200gr. di cubetti d'arancia canditi
e 300gr. di cioccolato fondente al 70%
Ho temperato il ciocco al microonde
spezzettandolo in una ciotola di vetro
 a media potenza facendo andare il micro per 15 secondi per volta
girando sempre e controllando che la temperatura di fusione non superi i 31°
Sciolto il cioccolato
all'inizio
quando l'entusiasmo era tanto
ho intinto un cubetto alla volta 
stendendoli
   su carta forno ben distanziati 


progressivamente la pazienza veniva meno..
ed ho cominciato a farne piccoli mucchietti
ed infine palline 
che ho rotolato nel cacao amaro ed alcuni anche nello zucchero a velo
Il risultato d'insieme è questo
ottimo regalino Home-made
da incartare ed infiocchettare a piacere

  
  
  
 Se avete ancora voglia di vedere qualche foto in più dei miei pasticci
vi aspetto su Instagram 
e intanto
un augurio sincero
per una Pasqua serena
da condividere con gli affetti più veri 

 AnnaP.

mercoledì 20 marzo 2013

*°*Un quadrifoglio rosa*°*

Ormai sapete della nostra amicizia
nata grazie ad una passione comune
("mani in pasta" e tutto il cucuzzaro..)
che ci ha portato a condividere con gioia anche momenti decisamente più importanti 
di ricette e lievitati ;-)
Ora lei, proprio per questa ragione
 è "un attimino immersa"
 nel suo lavoro più impegnativo
quello di neo mamma 
e io 
mi do agli esperimenti


  Lei ci ha piazzato un cuoricino
io un quadrifoglio
sincera"voglia di primavera"
**
e l'impasto è quello del più classico dei ciambelloni, 
aromatizzato con semi ed estratto di vaniglia per la base bianca
mentre  l'interno a sorpresa 
 colorato con il colorante in gel rosso 
 ed aromatizzato
con liquore al lampone 
e zucchero alle fragole Home-Made


ottenuto con fragole essiccate
di cui vi avevo già parlato qui 
polverizzate al cutter con zucchero semolato
In realtà era un'idea che volevo sfruttare
 per la festa del papà...
ma non ho resistito 
e "l'assaggiatore ufficiale"
l'ha vista prima della festa :-( 
Per fortuna  per l'occasione 
avevo un piano B 
ho pensato ad una versione più ricca
sempre con sorpresa

 in questo caso 
di marmellata  e amarene intere
*°*
Per la base ho usato questa ricetta
e li ho cotti in forno caldo a 175°
 per una decina di minuti 

♡ Una piccola confezione Hand-Made
ha completato l'aria di festa ♡


AnnaP. 

Ps.L'augurio anche al papà lontano naturalmente

venerdì 8 marzo 2013

Il mio calendario

..ogni anno è diverso..
segna giorni e ricordi
me lo porto dalla montagna souvenir di vacanza
di un posto del cuore
e lo sfoglio pensando a quando ci tornerò

 rito ormai decennale
quasi scaramantico

♡solitamente parla di amicizia
punteggiato di piccoli fiori pastello
e ragazze filiformi 
che insieme
  prendono il tè

Quest'anno ha mille colori
e il mese inizia con frasi leggere

"Chi vuol cantare trova sempre una canzone"

  .. dice marzo..

*°*..concordo..*°*


  Un pensiero dolce a tutte le donne 
AnnaP 

mercoledì 6 marzo 2013

Crumble Mele, Uvetta e Cranberries


Una premessa è d'obbligo

Tempo fa e per precisione 
nei giorni di carnevale 
mi sono data 
a produzioni massicce di frittelle
senza farne mistero ;-) 

 Avevo da tempo in casa 
un cartoccio di cranberries
che sono poi i mirtilli rossi...
ma mi mancava l'uvetta passolina
e senza disperare l'ho sostituita con loro

Inaspettatamente è stato un vero successone di pubblico e critica..
e in quanto a critici nella nostra famiglia siamo abbastanza ben forniti!!

 Sono diventati quindi nella mia cucina
un ingrediente di gran rispetto
tanto da dedicar loro una bacheca 
 tra le mie su Pinterest ☺

*Ricetta*

per la base con tortiera 20/22cm.diametro
anche se non essendo un lievitato
 la misura della teglia non è tassativa 
per la buona riuscita 

*°*
-3/4 mele possibilmente golden tagliate a cubetti
-una manciata di uvetta e
una manciata di cranberries
messi a macerare nel marsala  
-un pizzico di sale
-cannella e noce moscata a piacere
-una spolverata di farina di mandorle
-due cucchiai circa di zucchero di canna  

*°* 

In una padella far caramellare per qualche minuto le mele e lo zucchero aggiungendo pian piano gli altri ingredienti
Dopo una decina di minuti totali 
utili ad asciugare l'acqua 
che le mele formeranno in cottura 
( per questo la spolverata di farina di mandorle) 
spegnere il fuoco, versare il composto nella tortiera e tener da parte

*°*

Per il crumble

*°*

- 200gr. zucchero di canna
- 125gr. burro freddo  a pezzettini
- 150gr. farina debole
- un cucchiaio di farina di mandorle
- un cucchiaio di granella di nocciole
- un pizzico di sale    

*°*

Il procedimento per una buona riuscita della "crosta"che dovrà essere di consistenza croccante e a grosse briciolone è del tutto simile a quello per la pasta frolla
saltando il passaggio 
di uova e zucchero a velo
 e omettendo di compattare a palla alla fine
 quindi vi rimando al mio post dettagliato

Se userete come me un robot da cucina
 con qualche colpo alternato di "turbo" otterrete l'effetto briciolona 
in pochi minuti 
saltando la sabbiatura

A mano invece 
dovrete prestare più attenzione a
NON IMPASTARE assolutamente 
ma ottenere un effetto a grossi grumi 
 come questo


scaldando il burro il meno possibile
 A questo punto dovrete cospargere il composto sulla base di mele ed infornare 
a 180° per 35 minuti circa 
fino a doratura della crosta

Ps.
E' buono sia tiepido 
che a temperatura ambiente
dura in frigo qualche giorno senza problemi
 e se si vuole congelare 
meglio farlo da crudo 
rigenerandolo poi in frigo 
prima di passare alla cottura 

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...